Il mio teddy

Il mio teddy
Se vi piace qualche mia creazione, contattatemi

lunedì 10 dicembre 2018

COLLI..COLLI...COLLI

Non mi fermo mai!!
E' vero!
non ho piu' la costanza di aggiornare il mio blog
ma ho fatto caso che e' diventato un male comune
Chissa' perche'...

Ma molto lavoro comunque!!
quindi la voglia di fare non manca

Iniziamo dal cardi e berretto
sempre per la nipote della mia amica


in piu' per un nuovo giochino


pupazzo amigurumi trovato in internet

Alcuni dei colli venduti
ed altri non fotografati....









Ma dall'ispirazione e' nato un nuovo modello che ho inserito
su Ravelry



Un collo che puo' essere indossato sotto ad un capospalla
e che ci tiene caldo alla testa, al collo e alla schiena
senza essere ingombrante
Nello stesso pattern ho inserito anche le istruzioni
per un modello da bimba



E per chi non volesse la schiena coperta
altre istruzioni per creare un collo simile
ma senza coprischiena

Insomma!!
tre schemi in un solo pattern






Buon lavoro!!

martedì 18 settembre 2018

QUANTO TEMPO.......

Quanto tempo...
il caldo, le giornate afose, 
la stanchezza che ti viene addosso...
In estate mi sento diversa
una volta (da giovane) desideravo che arrivasse
forse x la liberta' di movimento,
il mare, le serate fuori, 
la scuola che finiva...
Ora desidero le serate davanti al camino,
le camminate al fresco,
magari con uno scialle addosso,
insomma,
mi sento piu' attiva anche mentalmente
nella stagione autunnale e invernale.

Devo dire che non mi sono fermata un attimo,
ho avuto mia figlia a casa x tutta l'estate
per i suoi esami da preparare,
tutti andati benissimo,
mio marito che quest'anno si e' preso un po di giorni
forse per godersi anche sua figlia
ed io in tutto questo?
cucina....
stira...
lava...
ospedale...
melanoma...
ansia...
ufffff.....
ma in tutto questo, la produzione non e' mancata.

Avrei voluto dedicarmi allo studio e applicazione
dei nuovi libri di ricamo di Giuseppa Federici
sul Buratto, Caterina de' Medici e Punto Umbro,
ma come vi ho detto
l'estate non aiuta,
per cui ho tirato fuori lavori che volevo sempre fare
ma che ancora erano nel limbo.

Cominciamo con questa borsa 
ricamata in tecnica Bargello





che ne dite?
me la sto godendo tantissimo

lavori per la mia amica Dada

due salviette in sfilato siciliano
la grande

e le due insieme

ed un centro che aveva acquistato gia' sfilato in una fiera





questo invece e' mio




forse da 8 anni le avevo fatto acquistare un tessuto
per una borsa portalavoro
eccola, con tascone davanti e dietro


non e' finita qua
ancora una portalavoro bauletto che aveva iniziato lei
e terminata io



ricami a punto croce, di cui avevo gli schemi,
le matassine da parte ed il tessuto gia' tagliato
uno e' finito
(ho tolto dall'originale alcuni "fronzoli" che non mi piacevano



adoro le casette 
ed il secondo quadretto e' in fase di finitura

Progetti piu' impegnativi li tengo per i primi tempi piu' freschi

A presto

lunedì 25 giugno 2018

FRIDA KAHLO. OLTRE IL MITO


Dal 1 febbraio al 3 giugno di quest'anno
il MUDEC di Milano
ha ospitato
 tutte le opere provenienti dal museo Dolores Olmedo
di Citta' del Messico
e dalla Jacques and Natasha Gelman collection
le piu' importanti collezioni di
Frida Kahlo
al mondo
Con oltre 350.000 visitatori
e' entrata nella top ten delle mostre
piu' visitate di sempre.

Mia figlia, che si trova a Milano x studio,
Economia e Conservazione dei Beni Culturali,
e scrive articoli su testate del settore,
non poteva mancare.

Ne e' rimasta folgorata.

Mi ha riportato un piccolo regalino
una calamita


Sulla scia di questo personaggio
sono andata a vedere immagini su Pinterest
ed ho trovato un grazioso segnalibro
che ho subito copiato



Ho trovato originale il modo di essere costruito.
Di solito il segnalibro resta all'interno
lasciando, penzoloni, due nastrini, in cima e in fondo
questo invece ha la decorazione sul davanti del libro
e cio' che tiene il segno della pagina,
e' un elastico.
Geniale!!

Mi ha dato l'idea per farne altri,
costruiti in questo modo,
ma con soggetti
"gattosi o canini"
per l'associazione cui do una mano
"Pelosi coraggiosi"

Nel frattempo,
per chi volesse notizie,
le vendite dei portatutto in feltro,
sono andate benissimo,
i 27 portatutto sono stati venduti 
e subito ne ho fatti altri 42 per la fiera di
Sant'Antonino di Piacenza
il 4 di luglio.
Nel frattempo ho decorato anche 4 pochette in balsa,
sempre x la fiera
ho ripreso in mano i miei pennelli e via





Un abbraccio a tutte






giovedì 7 giugno 2018

LIFE IS BETTER WITH CATS

Lo so, mi sto ripetendo,
gatti, gatti, gatti,
borse, borse, borse,
ma questo e' il periodo dei mercatini,
dell'aria aperta,
si esce con la famiglia, i bambini, le giostre
il gelato, lo zucchero filato, 
quelle belle focacce tipiche piacentine
come la "Chisola"

tratto dal web:


La Chisola è una focaccia con i ciccioli, i quali altro non sono che gli scarti del maiale nella preparazione dello strutto, un prodotto della tradizione contadina piacentina in particolare ed emiliano-romagnola più in generale.

La leggenda narra che Federico Barbarossa nel 1155 passò in Val Tidone con il suo esercito e, nella zona dove in seguito sarebbe sorta Borgonovo, la popolazione rifocillò lui e le sue truppe stremate e affamate con quintali di “Chisola”, tanto che l’esercito longobardo proseguì il suo cammino e non creò nessun danno agli abitanti del luogo


o ancora le pizze fritte che si gonfiano tutte,
cosi buone da sole o con delle fette di salame sopra....
solo il pensiero ti mette addosso 1 kg. in piu'...
fa niente, tanto da lunedi mi metto a dieta...

Bene, mercatini, gatti.
PELOSI CORAGGIOSI

di nuovo presenti con le nuove creazioni hand made

18 nuove borsine in tela

3 sono ricamate ricordando che

LA VITA E' MIGLIORE CON UN GATTO

le altre in applique' con tutti tessuti colorati
con soffietto laterale, bordo in alto con stesso tessuto del gatto
e bottoncino a pressione colorato

ED ORA
PREPARATEVI ALLA CARRELLATA
















ed ultimi, ma non ultimi, questi deliziosi gatti supercolorati
con tessuti in jersey stile anni '50




E non abbiamo finito!!!

Simonetta, la mia amica sostenitrice e attivista
in tutti i sensi dell'associazione,
acquista tutti i materiali per le creazioni in feltro
e quant'altro
ha trovato online tanti tagli di feltro double face
in tanti colori e fantasie
e con la sua macchinetta per tagliare tutte le forme
ha preparato ben 27 tra cani e gatti
che serviranno come contenitori su un mobile
o borsine per bambine,
io ho assemblato
poi l'altra mattina a colpi di colla a caldo abbiamo
attaccato tutti i musi 
e lei a casa sua ha finito di decorare con fiocchetti
e cuoricini vari

VE LI PRESENTO













Con gli stessi pezzi di feltro rimasti
ho fatto dei portacellulari graziosi
che devono essere ancora finiti di decorare,
ma arrivano presto anche loro.
Che ne dite?
Spero che ai prossimi mercatini vadano a ruba
il prossimo sara' a Rottofreno
poi quello piu' grande per la fiera di Sant'Antonino
di Piacenza,
una delle fiere piu' antiche, credo la piu' antica d'Italia
che non ha mai smesso di essere presente,
da circa 1.000 anni
escluso nel periodo delle guerre
e la peste,
che richiama sempre tanta gente
e tante bancarelle da tutta Italia

Per chi fosse interessato si terra' a Piacenza 
il 4 luglio